Genitori di una stella,lutto perinatale,morte intrauterina,morte prenatale,morte perinatale. Un' associazione per chi, come noi, deve affrontare la morte del proprio figlio Giornata del ricordo, ottobre mese della consapevolezza del lutto perinatale

 

Genitori di una stella

Un'associazione per chi, come noi, deve 

affrontare la morte perinatale del proprio figlio

Descrizione immagine


Un fine settimana tra stelle e margherite

 

14 e 15 ottobre 2016 *  Firenze * 


Quello che avrei voluto dire quel giorno:
La messa di oggi doveva essere celebrata nella mia parrocchia non lontano da dove siamo, ma come sempre il caso non esiste e guidata da fili celesti sono arrivata a Don Alfredo, che ringrazio di cuore, perchè ha realizzato un sogno.

Infatti sono legata a questa chiesa in modo particolare, qui mio babbo è stato chierichetto, i miei genitori si sono sposati ed era la chiesa dove da ragazzi venivamo con la mia famiglia, l'ammiro tutti i giorni prima di entrare a lavoro e ogni tanto mi fermo a pregare.

Il giorno che persi Linda, i miei nipoti, che erano venuti ad accogliere la nuova cuginetta con un bel mazzo di fiori, si ritrovarono smarriti di fronte ad una realtà che non immaginavano e non capivano, mia mamma prese quel mazzo di fiori e lo portò qui davanti all'annunciazione, pregando per me e per tutto il dolore che ci aveva travolto.

Oggi, condivido con voi la gioia di essere insieme in questa bellissima chiesa, proprio sotto il manto della Madonna, è li che mi sono messa dopo la morte della Linda, perchè è Colei che ci capisce, che conosce il nostro dolore, perchè come Mamma di tutte le mamme ci custodisce, ci protegge e sotto al Suo manto, siamo al sicuro. 

Grazie a tutti per la partecipazione, grazie alla Santissima Annunziata che ci ha accolto a braccia aperte, non avremmo potuto chiedere di più, per continuare a festeggiare il decennale della nostra associazione. Grazie ai nostri bambini che riescono sempre a rendere queste giornate strordinarie.

Ilaria

  

La nostra onda di luce inizia, le candele accese vengono portate all'altare


Ottobre, mese della consapevolezza sulla morte perinatale


Giornata del ricordo ... e l'onda di luce


Il 15 ottobre è la giornata mondiale della consapevolezza sulla morte perinatale, è un giorno speciale, è il giorno in cui ognuna di noi mamme di angeli può fare qualcosa per sensibilizzare questo tipo di lutto, il lutto perinatale. Non se ne parla, forse c'è la paura di turbare le mamme in attesa, forse non se ne parla per scaramanzia, ma succede, e sensibilizzare gli operatori e le persone anche comuni a questo tipo di lutto, fa si che l'approccio alla mamma sofferente sia diverso dalla solita frase "sei giovane, ne avrai altri", come se altri figli potessero sostituire quelli che non ci sono più. Questi bimbi sono passati su questa terra grazie alle nostre pance, e spesso non hanno nemmeno aperto gli occhi sul mondo, ma questo non vuol dire che non siano esistiti. Il loro passaggio ha aperto gli occhi a noi, rendendoci più sensibili al dolore altrui, più consapevoli del valore della vita, e grate anche dei piccoli doni quotidiani.

Tutti gli anni il 15 ottobre dalle 19 alle 20 ognuno di noi Genitori di una stella, ma anche chi semplicemente vuole ricordare un nipote, un fratello o un bambino a lui caro, accende una candela per ricordare questi angeli, è solo una piccola fiammella, ma questa, sommata a quella di un'altra mamma e quella di un'altra ancora, contribuirà a creare questa onda di luce e da lassù i nostri piccoli guarderanno il mondo accendersi di luce e le candele saranno l'una vicina all'altra, da Amsterdam alla Sicilia, passando per Lussemburgo e lungo tutta l'Italia ... 

questa è l'onda di luce ☆☆☆

Un grazie alla Basilica della Santissima Annunziata che ci ha ospitato e a don Alfredo che ha contribuito a rendere questo giorno speciale

15 ottobre - Accendere una candela, cosa vuole dire?


Oggi, accendere una candela significa, essere consapevoli che nel mondo esistono mamme che voi non vedete come tali, perché le loro braccia sono vuote, non spingono passeggini, non giocano sul tappeto con i loro figli, ma i loro figli li portano ogni giorno nel cuore, vivendo in modo diverso la maternità.
Oggi accendere una candela significa, ricordare, pensare che questi bimbi sono passati comunque nella nostra società e in qualcuno di noi hanno lasciato un grande segno d'amore.
Non sempre quello che non si vede, non esiste.
Oggi e sempre siamo mamme dei nostri figli in terra ma anche dei nostri figli in cielo. 


Dalla 19 alle 20 le candele illumineranno tutta Italia, buona onda di luce


Mettete le foto delle vostre candele accese sulla pagina facebook di “Genitori di una stella”, come tutti gli anni, ne faremo un video.

Giornata del ricordo 2017

La fiamma è accesa, passiamo lungo la navata, commosse, ogni volta è sempre un'emozione nuova, forse perchè li senti così vicini a te che non puoi fare a meno di far uscire una lacrima mista alla malinconia e alla gioia di essere riunite sotto un unico cielo. 

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

le candele brillano in ogni parte d'Italia e oltre ... ecco l'onda di luce del 15 ottobre

 

Il video dedicato alle candele che ogni anno i genitori, nonni, zii, fratelli, sorelle e amici di una stella, accendono nella giornata del 15 ottobre, dedicata alla consapevolezza sul lutto perinatale. Queste candele hanno brillato a Verona e in tutte le case di Italia, per ricordare i bambini che sono passati su questa terra, ma il loro ricordo brilla ogni giorno nei nostri cuori.

Le nostre giornate del ricordo negli anni